Stream Thy Last Stream: Chewingum Vs i Camillas – Vamos a bailar (Cantanovanta vol. 1)

Stamattina c’erano i mezzi in sciopero e la temperatura era tornata a livelli sopportabili e quindi mi sono fatto una comoda passeggiata da Porta Maggiore a Largo Argentina, anche perché volevo ascoltarmi il Cantanovanta vol. 1 che Garrincha Dischi ha messo in free download da qualche giorno.

Dal momento che mi viene difficile scrivere e che lo sto facendo di fretta prima della pausa pranzo, mi limito a dire che:

1. Il progetto è bello, spassoso, intelligente, orientato a un’idea originale di recupero (e se così non fosse, sarebbe una bella idea e punto).

2. Garrincha Dischi sa come si fanno le cose, e questo fa piacere.

3. Ci sono cover riuscitissime (i supermust eurodisco Rhythm is a dancer e Freed from desire rifatte in chiave acustica, perennemente nostalgica, molto belle) e cover un po’ meno riuscite (Hanno ucciso l’uomo ragno, per esempio).

4. Ci sono i Chewingum che insieme a i Camillas rifanno Vamos a bailar di Paola e Chiara, e voglio scrivere due righe su quest’episodio.

All’epoca si era adolescenti, inquieti, brufolosi, protetti da genitori che vedevamo sempre come troppo protettivi. Ci addentravamo nella vita con riti di iniziazione in cui la Peroni da 66 e i pacchetti di sigarette da dieci, comprati in società, giocavano un ruolo centrale. Le prime canne, ok. E anche una sniffata di Bostik dai sacchetti di plastica con la scritta “riciclami”. Andavamo in sala giochi e perdevamo a biliardino. Ascoltavamo di tutto e iniziavamo a farci, di tutto, un’opinione.

Non è cambiato nulla, insomma. Brufoli, Peroni, inquietudine: ci sono ancora. Le sigarette industriali rimpiazzate da un più economico e dunque solidale tabacco. Mamma e papà soltanto ci hanno sfanculato da tempo, e poi il Bostik sa di tappo e le canne ci prendono malissimo. Ma naturalmente continuiamo a perdere a biliardino.

Eppure.

Credo che sia unanime, e impossibile da dire, il sentimento con cui si guarda a quel periodo (dal ’94 al ’99, per fare cinque anni tondi), il sentimento con cui almeno noi che in quegli anni eravamo nella terra di nessuno dell’adolescenza ricordiamo il periodo. Quel sentimento è, per me, espresso da questa cover, che chiude il primo volume del Cantanovanta e ne prende tutto il significato, e sarebbe davvero stronzo da parte mia cercare di metterci delle parole, oltre a “spaesamento”, “abbandono”, “distanza”, “indefinitezza”, “vertigine”, “perdita”.  E non è un misero discorso sui bei tempi andati e cazzate varie. Voi ascoltatela, e punto. Io vado a ritrovarmi Haddaway, mi sa.

Annunci

One thought on “Stream Thy Last Stream: Chewingum Vs i Camillas – Vamos a bailar (Cantanovanta vol. 1)

  1. un piacere sapere che da porta maggiore a largo argentina, dove passo tutti i giorni, c’è qualche scalmanato che ascolta paola e chiara.
    danke!
    carta dei chewingum

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...